___________________06.86.93.75.34 info@frittiamo.com

Il pesce in padella è un metodo semplice e veloce per preparare un secondo piatto gustoso in breve tempo.

Pesce in padella: …squamiamolo delicatamente

Il pesce in padella deve seguire un rigoroso susseguirsi di operazioni fatte al meglio. La prima cosa da fare è ovviamente eviscerare bene il pesce. Pulirlo al suo interno sarà importante per il gusto oltre che per la salute di chi lo mangerà.  Queste operazioni vanno fatte subito per prolungarne la conservazione. Il pesce va squamato, tranne che nei casi in cui vogliate farlo alla griglia o al sale. Per squamarlo al meglio, usate un coltello con la lama liscia, meglio ancora se userete uno squama pesce. Raschiate con delicatezza le squame passando il coltello dalla coda alla testa. Dopo aver fatto questo con cura, eliminerete le interiora del pesce aiutandovi con la lama del coltello. Poi passate il pesce (dal ventre) sotto un potente getto d’acqua per lavarlo al meglio.

Pesce in padella: …asciugatelo prima di cuocerlo.

Il pesce in padella ben fatto prevede (prima della frittura) che venga ben asciugato. Questo garantirà una crosticina croccante e dorata. Poi preoccupatevi di riscaldare ben bene la pentola. Se il pesce lo cuocerete in padella è fondamentale che la pentola sia ben calda quando metterete il pesce. Questo farà si che il pesce non si attaccherà al fondo della padella. Quindi anche l’olio dovrà essere “friccicherello”.

Iniziate a cuocere il vostro pesce dalla parte della pelle. Questo è molto importante per rendere la cottura uniforme. Ricordatevi che la parte della pelle impiegherà più tempo a cuocere. Quindi iniziate da li. Inoltre, la pelle proteggerà la carne dall’eccesso di calore della pentola. Quando questo lato vi sembrerà ben cotto potrete girare il pesce per cuocerlo dall’altro lato. Se non presterete attenzione a questo particolare è molto probabile che il pesce si romperà da un lato.

Pesce in padella: … il tempo giusto di cottura.

Il pesce in padella non dev’essere né troppo cotto né cotto troppo poco. Se troppo cotto risulterà duro e secco, se cotto troppo poco sarà poco gustoso. Per aiutarvi a capire il livello di cottura osservate l’occhio del pesce: dovrà essere bianco ed opaco. Ma non esploso. La sua polpa poi non dovrà mai essere traslucida.

Questi piccoli trucchi vi aiuteranno a preparare il miglior pesce in padella in brevissimo tempo. Buon appetito!

condividi
condividi