___________________06.86.93.75.34 info@frittiamo.com

Lo sgombro, vale a dire il pesce povero: ma buono! Lo sgombro è un pesce povero, costa poco ma ha molte proprietà nutritive da renderlo ottimo per tutti, soprattutto per i bambini.

Lo sgombro: il pesce azzurro

Lo sgombro è un tipo di pesce che si presta ad essere cucinato in vari modi. Comunque decidiate di farlo il suo sapore sarà inconfondibile, così come le sue qualità di pesce azzurro sempre eccellenti. È un secondo ottimo per ogni stagione, quindi non soffre di stagionalità, andrà sempre bene, durante le sere fredde d’inverno ma anche con il caldo estivo. Il suo sapore saprà darvi sempre le giuste emozioni.

Lo sgombro fritto

Una volta pulito e sfilettato, lo laveremo e lo asciugheremo. Fatto ciò, lo potremo condire con un trio di prezzemolo, aglio, sale, pepe (e se desiderate anche un pizzico di zucchero). A questo punto, metteremo il composto su entrambi i lati del filetto di sgombro e lasciamolo riposare per almeno 30 minuti. Passato questo tempo necessario, potremo iniziare con la frittura. Noi suggeriamo olio di semi di girasole, e pane grattugiato. Verseremo in una padella l’olio è quando sarà ben caldo (direi bollente) poggiamo i filetti di sgombro nel pane grattugiato e poi nella padella. Se volete ottenere una panatura consistente potrete ripeter la panatura due volte. Per la panatura può essere utilizzata anche la farina di grano duro, ovviamente per coloro che non soffrono di intolleranze al glutine o alla celiachia.

Poi, facciamolo friggere da entrambi i lati. Appena sarà dorato potremo toglierlo ed impiattare. Lo sgombro va mangiato caldo, appena uscito dalla padella.  

Lo sgombro a cotoletta

A cotoletta, ecco un’altra variante in cui potrete presentarlo a tavola. In questo caso, il filetto andrà passato in un composto di due uova battute con sale e pepe. Quando i filetti di sgombri saranno ben scolati, li passeremo prima nell’uovo battuto e poi nella farina di mais tostata. Questa operazione andrà ripetuta due volte. A questo punto, li immergeremo nella padella con l’olio di girasole ben caldo, fino a farli dorare da entranti i lati. Poi li porremo in un piatto con della carta per fritti per togliere l’olio in eccesso. Serviteli ben caldi. Oppure potrete venire a trovarci e provare il nostro menu Ponto: sgombro marinato con insalata pomodori secchi e burrata. 

…Buon appetito!

condividi
condividi