___________________06.86.93.75.34 info@frittiamo.com

Gamberi in tempura, una delle ricette più apprezzate della cucina asiatica, una delle più segrete nel modo di prepararle. Almeno per i cuochi giapponesi che si guardano bene dal rivelare i loro piccoli/grandi trucchetti in grado di rendere unici e dal sapore inconfondibile i gamberi in tempura.

 

Gamberi in tempura: cosa sono?

Gamberi in tempura, cioè la tipica frittura croccante dal gusto delicato. Un vero classico dei ristoranti giapponesi. I particolari che rendono unica questa scelta sono molti, dal pesce (ovviamente) che dev’essere fresco, ai tempi di frittura che non devono essere né troppo brevi e né troppo lunghi; ma soprattutto, alcuni ingredienti che fanno davvero la differenza, uno di questi è: il pangrattato anzi il panko.

Il panko è una sorta di pangrattato, diverso però da quello a cui siamo abituati. Ad essere infatti usata è solo la parte della mollica di pane bianco, che viene solitamente tostata e poi frullata. Quando si immerge il gambero panato nell’olio, il panko non si imbeve, ma anzi aiuta a rendere la frittura meno pesante e invece più croccante.

Gamberi in tempura: sveliamo alcuni segreti…

Gamberi in tempura ottimi si ottengono se li impasteremo in una pastella non tradizionale, piuttosto una panatura. Questa è una delle differenze sostanziali fra la tempura giapponese e la classica frittura occidentale.

Dopo aver eviscerato i crostacei, sarà molto importante lavarli molto e con le dita delle mani. Quest’azione compatterà la carne. Poi, dopo li passeremo nella farina, fatto questo li immergeremo nei tuorli d’uovo sbattuto ed infine li passerete nel panko. Ricordare che questo è il vero protagonista della ricetta. Sarà lui a decretarne fragranza, croccantezza e leggerezza. Questo perché, come dicevamo, il panko non si imbeve, anzi aiuta a rendere la frittura meno pesante e molto più croccante.

Alcuni chef per mantenere la temperatura della pastella sempre fredda, appoggiano sul ghiaccio. Alcuni addirittura aggiungono dentro la pastella due cubetti di ghiaccio.

Altro aspetto importante, nella preparazione dei gamberi in tempura perfetti, sarà la scelta dell’olio. La scelta migliore sarà quella dellolio di semi di arachidi. E’ questo un olio piuttosto neutrale è produce poco fumo, ideale per queste preparazioni.

Quindi, se volete fare da soli i vostri gamberi in tempura, ricordate questi passaggi, sono fondamentali. Se poi, non avete voglia di sperimentare, allora andate sul sicuro, da frittiamo troverete sempre i vostri gamberi in tempura. Se poi volete stare comodamente a casa,li potrete ordinare al telefono o tramite mail (su www.frittiamo.com), il nostro personale ve li consegnerà col sorriso e la cortesia di sempre. 

…buon appetito!

condividi
condividi